“Strade da terzo mondo nella provincia di Agrigento”, protesta il vicesindaco di Santa Margherita Belice

“Strade da terzo mondo nella provincia di Agrigento”, protesta il vicesindaco di Santa Margherita Belice

«Nella provincia di Agrigento le strade provinciali sono da terzo mondo: intransitabili e pericolose. Chiediamo aiuto. Adesso è arrivato il momento di dire basta». È un cartello con questa scritta che il vice sindaco di Santa Margherita Belice, Tanino Bonifacio, ha esposto sulla provinciale 44, che collega il comune belicino alla Fondovalle Sciacca-Palermo ed a Menfi.

«Vogliamo percorrere in sicurezza, senza pericolo di vita, questa strada – afferma Bonifacio in un articolo pubblicato dal GdS – ma, nonostante le sollecitazioni inoltrate agli organi competenti del Libero Consorzio di Agrigento e della Regione Siciliana, fino ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna risposta».

Attraverso questa manifestazione di protesta il vice sindaco di Santa Margherita vuole «chiedere aiuto affinché vengano messe in sicurezza con urgenza queste importantissime arterie stradali che collegano la città del Gattopardo con il territorio e, soprattutto, per scongiurare che accada l’irreparabile, ovvero il verificarsi di gravi incidenti con la perdita di vite innocenti. Chiediamo con estrema urgenza – aggiunge Bonifacio – una manutenzione straordinaria che elimini le pericolose frane in corso e il forte dissesto del manto stradale che interessa tutto il percorso delle due arterie provinciali».




Scrivi un commento da Facebook

Lascia un Commento