Beni confiscati alla mafia, tra i destinatari anche il Comune di Menfi

Beni confiscati alla mafia, tra i destinatari anche il Comune di Menfi

Agenzia Nazionale. Il dato riguarda il 2015, 2016 e i primi 4 mesi del 2017. Sono 50 i beni assegnati ad istituzioni agrigentine.

Tra il 2015 e i primi 4 mesi del 2017 sono stati 50 i beni confiscati alla mafia oggetto di decreto di trasferimento ad istituzioni agrigentine. I dati sono quelli comunicati formalmente dall’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati, che annualmente realizza un censimento delle attività svolte.

Tra i beni confiscati risultano ben 11 imprese, terreni, appartamenti o immobili. Molti di questi sono stati destinati alle Forze dell’Ordine.

Nei giorni scorsi anche al Comune di Menfi sono stati destinati due ville e un appartamento confiscati a Rosario Cascio.

Tanto patrimonio, in generale, che però deve essere messo a regime e che tuttavia non sempre è immediatamente spendibile. A fare da rete c’è il Consorzio per la Legalità e lo Sviluppo, al quale però aderiscono solo i comuni di Agrigento, Canicattì, Favara, Licata, Palma di Montechiaro e Siculiana.

Tratto dal giornale de La Sicilia, 01/05/2017




Scrivi un commento da Facebook

Lascia un Commento