Elezioni Politiche 2018: come si vota

Elezioni Politiche 2018: come si vota

Il 4 marzo si vota per rinnovare il parlamento, cioè la camera dei deputati ed il senato. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. Per votare bisogna portare con sé la tessera elettorale e un documento d’identità. Può votare chi ha compiuto 18 anni. Chi ha meno di 25 anni riceverà solo la scheda per la camera. Chi ha più di 25 anni riceverà due schede: una per la camera dei deputati (scheda gialla) e una per il senato (scheda rosa).

La nuova legge elettorale si basa su un sistema misto: un terzo dei parlamentari sarà eletto con il sistema maggioritario, gli altri due terzi con il proporzionale. Le schede elettorali riflettono questo sistema.

Con i nuovi sistemi di votazione, l’elettore ha a disposizione due sole schede:

 

Per info: STUDIO CAMPO di Nino Campo.
 

Per la Camera potranno votare tutti i cittadini italiani che hanno raggiunto 18 anni; per il Senato voteranno i cittadini che hanno compiuto 25 anni.

 

Si può esprimere il voto in tre modi:

scheda_esempio2a.jpg

  • tracciando un segno su una delle liste. In questo caso il voto si trasferisce al candidato uninominale a cui la lista è collegata.

 

 

 

 

 

 


scheda_esempio3a.jpg

  • tracciando un segno sia sul nome del candidato uninominale che su una delle liste a lui collegate.
  • tracciando un segno solo sul nome del candidato uninominale. In quest’ultimo caso ci sono due possibilità:

– se il candidato è sostenuto da una sola lista, il voto si trasferisce anche alla lista;

 

 


scheda_esempio1a.jpg

– se il candidato è sostenuto da più liste tutti i voti dati al singolo candidato uninominale vengono distribuiti tra le liste che lo sostengono, proporzionalmente ai voti presi in quel collegio elettorale.

 

 

 

 


scheda_esempio4a.jpg

  • NON E’ AMMESSO il voto “disgiunto”

Non è ammesso votare un candidato uninominale e contemporaneamente una delle liste ad esso non collegate.

Il voto così espresso viene dichiarato NULLO.

 

 

 

La Sicilia elegge 52 deputati e 25 senatori

Per l’elezione della Camera dei deputati la regione Sicilia è suddivisa in due circoscrizioni. Alla circoscrizione Sicilia 1 sono assegnati 25 seggi, 9 dei quali attribuiti in collegi uninominali, i restanti 16 seggi sono attribuiti con metodo proporzionale nei 3 collegi plurinominali. Alla circoscrizione Sicilia 2 sono assegnati 27 seggi, 10 dei quali attribuiti in collegi uninominali, i restanti 17 sono attribuiti con metodo proporzionale in 3 collegi plurinominali.

Per l’elezione del Senato della Repubblica l’intero territorio della regione Sicilia costituisce invece un’unica circoscrizione regionale a cui sono assegnati 25 seggi, di cui 9 attribuiti in collegi uninominali. I restanti 16 seggi sono attribuiti con metodo proporzionale in 3 collegi plurinominali.

 

Candidati circoscrizione Sicilia 1

Collegi uninominali Camera

Agrigento: 
M5s: Michele Sodano
Centrosinistra: Giuseppe Sodano (figlio dell’ex sindaco di Agrigento Calogero Sodano)
Centrodestra: Lillo Pisano
Liberi e uguali: Bianca Guzzetta

Potere al popolo: Giuseppina Di Cristina.

CasaPound: Fabrizio Sutera Sardo.

Collegi uninominali Senato

Sicilia 1

Agrigento: 
M5s: Gaspare Marinello (dirigente dell’ospedale di Sciacca)
Centrosinistra: Maria Iacono (assessora a Marsala)
Centrodestra: Vincenzo Giambrone
Liberi e uguali: Calogero Zammuto
Potere al popolo: Carmela Marrone.

CasaPound: Giovanni Contino.

Collegi plurinominali Camera

Sicilia 3: Gela-Agrigento-Mazara del Vallo
PD
Daniela Cardinale (deputata uscente e figlia di Totò Cardinale), Marco Campagna (segretario provinciale Pd Trapani), Teresa Diadema (segretaria Pd di Mazara), Angelo Galanti

INSIEME (centrosinistra)
Pietro Lo Nigro, Francesca Principato, Antonino Cinquemani, Laura Crisafi

CIVICA E POPOLARE (centrosinistra)
Valentina Castaldini, Giuseppe Nobile, Rosetta Vaccaro, Fabrizio Turco

+ EUROPA (centrosinistra)
Francesca Turano Campello, Giancarlo Ciulla, Zalda Siria Raciti, Giuseppe Nicosia

LEGA-NOI CON SALVINI
Alessandro Pagano, Anna Maria Sciangula, Loreto Ognibbene, Alessandra Cascio

FORZA ITALIA
Giusy Bartolozzi, Andrea Mineo, Vanessa Sgarito, Marcello Fattori

FRATELLI D’ITALIA
Carolina Varchi, Calogero Pisano, Elvira Amata, Michele Ricotta

NOI CON L’ITALIA-UDC
Giuseppe Ruvolo, Maria Ippolito, Margherita La Rocca Ruvolo

MOVIMENTO 5 STELLE
Azzurra Cancelleri, Filippo Perconti, Rosalba Cimino, Dino Terrana.

LIBERI E UGUALI
Bianca Guzzetta, Cesare Lo Leggio, Dafne Rimmaudo, Nicolò Asaro

CASAPOUND

Fabrizio Sutera Sardo

POTERE AL POPOLO
Palermo Michelangelo, Di Cristina Giuseppina, Caselli Marco, De Marco Laura Angela.

Collegi plurinominali Senato

Sicilia 1: Palermo-Resuttana-San Lorenzo, Palermo-Bagheria, Marsala, Agrigento, Gela.
PD
Davide Faraone (deputato uscente e sottosegretario), Teresa Piccione, Paolo Ruggirello (trapanese, ex deputato regionale), Maria Iacono (deputata uscente Pd)

INSIEME (centrosinistra)
Carmelo Sardella, Cathi Marino, Saverio Ficarra, Maria Grazia Leone

CIVICA E POPOLARE (centrosinistra)
Fabrizio Cicchitto, Anna Petrisi (detta Mirella), Girolamo Billardello, Beatrice Feo Filangeri

+ EUROPA (centrosinistra)
Vincenzo Camporini, Delia Russo, Michele Sabatino, Anna Autorino

FORZA ITALIA
Renato Schifani, Urania Papatheu, Nitto Palma (ex ministro della Giustizia), Domitilla Giudice

LEGA-NOI CON SALVINI
Giulia Bongiorno, Santo D’Alcamo, Patrizia Battello, Gioacchino Picone

FRATELLI D’ITALIA
Isabella Rauti, Adolfo Urso, Margherita Lanza di Scalea, Raoul Russo

NOI CON L’ITALIA-UDC
Ester Bonafede, Decio Terrana, Vita Rotolo, Fabio Bongiovanni

POTERE AL POPOLO
Marrone Carmela, Lombardo Vincenzo, Russo Nilde, Muratore Pietro

LIBERI E UGUALI
Pietro Grasso, Mariella Maggio, Fabrizio Bocchino, Teresa Monteleone

MOVIMENTO 5 STELLE
Antonella Campagna, Vincenzo Maurizio Santangelo, Cinzia Leone, Fabrizio Trentacoste.




Scrivi un commento da Facebook

Lascia un Commento