I giochi di carte ad Agrigento tra tradizione e modernità

I giochi di carte ad Agrigento tra tradizione e modernità

I giochi di carte rappresentano da sempre un tratto distintivo delle diverse culture regionali e locali italiane. Ogni area geografica del nostro Paese ha infatti tradizioni diverse, legate alle diverse influenze subite nel corso dei secoli e tuttora amate e tramandate di generazione in generazione. Agrigento e la Sicilia non sono da meno: ecco alcuni dei giochi più famosi nella nostra provincia.

Fonte: Wikimedia >>> Autore: Florixc >>> Licenza: Public Domain

Tivitti, un gioco semplice e amato da tutti
Uno dei giochi di carte più conosciuti e amati sia in Sicilia che in Calabria è il Tivitti, che prende il nome dalla frase (“Ti vitti”, cioè “ti ho visto”) che i giocatori pronunciano quando scoprono che uno degli avversari sta infrangendo le regole del gioco. Il tivitti è un gioco molto semplice e per questo in grado di unire intere famiglie e gruppi di amici, a casa o al bar: scopo del gioco è, in pratica, quello di scartare più carte possibili per esaurire prima degli avversari il mazzo a propria disposizione.
Oltre alle varie regole esistenti, a rendere ancora più avvincente il gioco è proprio la possibilità di “beccare” l’avversario che non applica correttamente una delle regole, fermandolo con un “Tivitti”. Quando ciò accade, il giocatore scoperto dovrà mettere l’ultima carta appena girata sul suo stesso mazzetto base.

Cavadduzzo, la corsa di cavalli con le carte
Cavadduzzo è un altro gioco caratteristico della Sicilia, in cui in pratica si simula una corsa di cavalli con le carte napoletane. I quattro cavalli presenti nel mazzo vengono disposti sul tavolo e a questi vengono incolonnate altre dieci carte. Man mano che il mazziere scopre le carte rimaste tra le sue mani, i cavalli avanzano di posizione fino a giungere al termine della corsa con un solo vincitore.

Il gioco del Cucù, una tradizione di molte regioni
Il Cucù è un gioco di carte molto giocato in Sicilia ma non solo. Presente in molte altre regioni con vari nomi, come Cucco, Cucùlo, Cucùscio, Morto, Passa l’asso, As che cur (Asso che corre), Asu ca fusce (Asso che fugge), Cuccu e Picuzzo, il Cucù è un gioco a eliminazione in cui vince chi riesce a rimanere fino alla fine.
Nel cucù i giocatori si passano le carte seguendo il giro previsto dal tavolo, allo scopo di raggiungere il punteggio più alto e liberarsi dell’asso, la carta che fa perdere una vita al giocatore. A ogni carta è poi attribuito un valore mentre le figure possono bloccare il giro (il Re) oppure far saltare il giocatore (il Cavallo).

 

Per info: STUDIO CAMPO di Nino Campo.
 

Fonte: Wikimedia >>> Autore: Lydser >>> Licenza: Creative Commons 4.0

Zicchinetta, il gioco tipico dei Lanzichenecchi
La Zicchinetta altro non è che la versione siciliana della Zecchinetta, un gioco di carte introdotto in Italia dai Lanzichenecchi nel XVI secolo. In pratica, in questo gioco il mazziere fissa limiti minimi e massimi delle puntate e distribuisce le carte. I giocatori effettuano delle puntate su ognuna delle successive carte del mazzo, che verranno mostrate, una alla volta, dal banchiere e vinceranno il valore della posta puntata se la carta ha lo stesso valore della carta del mazziere, perdendola se invece ha lo stesso valore delle carte degli altri giocatori.

I giochi di carte nell’era del web
Con la diffusione di internet, ormai i giochi di carte hanno superato i confini locali, trasformandosi in passatempi in grado di connettere in contemporanea utenti da ogni parte del mondo. Portali specializzati nel gaming online, per esempio, permettono di prendere parte a tornei on line di blackjack, ma non mancano anche app legate ai più famosi giochi della tradizione italiana, come la Briscola e il Tressette.

Anche alcuni dei giochi tradizionali siciliani possono essere rintracciati sui principali app store: il citato Tivitti, per esempio, è presente con una app tutta sua sviluppata da DSapp, ma anche Scopa e Solitari con carte siciliane (simili alle carte napoletane ma caratterizzate da disegni più vicini alla tradizione regionale) trovano spazio tra i titoli da scaricare. Un modo per portare sempre in tasca un pezzo della propria terra e continuare a divertirsi ovunque ci si trovi.




Scrivi un commento da Facebook

Lascia un Commento