Imposta di soggiorno, Vito Clemente: “Non siamo per niente soddisfatti dall’amministrazione” – VIDEO

Imposta di soggiorno, Vito Clemente: “Non siamo per niente soddisfatti dall’amministrazione” – VIDEO

I consiglieri comunali del gruppo Idea Menfi, in merito ai criteri adottati dall’amministrazione per l’aumento dell’imposta di soggiorno così come della mancata concertazione con gli addetti ai lavori, si dichiarano insoddisfatti dalle risposte date fino ad oggi dal sindaco Marilena Mauceri.

Ma a tenere banco a Menfi è la questione relativa alla struttura ricettiva di proprietà dell’attuale assessore al Turismo Nadia Curreri, che il gruppo Idea Menfi, ha sollevato essere tra quelle 350 strutture che a Menfi non sarebbero conformi a quanto previsto dal regolamento.

Di più. Per il gruppo Idea Menfi le eventuali “ombre ingiustificate” in merito al caso Curreri devono essere svelate dallo stesso sindaco Mauceri rispondendo nel merito.

Di seguito l’intervista del consigliere comunale del gruppo Idea Menfi, Vito Clemente, rilasciata all’emittente televisiva RMK.

Adeguamento Tassa di Soggiorno

I sottoscritti Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare “Idea Menfi”, Ezio Ferraro, Sandro La Placa, Vito Clemente, Rossella Sanzone, Andrea Alcuri, in ordine all’adeguamento della tassa di soggiorno comunicano quanto appresso.

Questo Gruppo Consiliare ha proposto interrogazione, assunta al prot. n. 13480 del 19/06/2019, per chiedere al Sindaco, con risposta scritta di chiarire tra l’altro:

1) i criteri adottati per l’adeguamento dell’imposta di soggiorno

2) a quali dichiarazioni del Gruppo Consiliare Idea Menfi faceva riferimento nel comunicato stampa del 5 giugno 2019, quando ha affermato che il Gruppo di Minoranza “cerca di gettare ombre ingiustificate e che trova il pretesto per spostare l’attenzione su illazioni prive di fondamento, con invito a precisare, tramite documentazione, quale fosse, invece, la verità in merito, dalla data del suo insediamento (11/06/2018) alla data della sollecitazione degli operatori turistici (06/04/2019).

Con nota prot. n. 14537 del 02/07/2019, è pervenuta agli scriventi risposta del Sindaco alla stessa interrogazione.

In ordine alle risposte relative ai criteri adottati per l’adeguamento della tassa di soggiorno, questo Gruppo evidenzia che trattasi di valutazioni amministrative non condivisibili, ribadendo di ritenere sproporzionato l’adeguamento applicato e che era necessario adottare un adeguamento più contenuto, preventivamente concordato con gli operatori del settore e confrontato con le tariffe stabilite nelle altre realtà turistiche siciliane.

 

Per info: STUDIO CAMPO di Nino Campo.
 

Relativamente alle vicende sollevate da questo Gruppo Consiliare, in ordine all’attività di ricezione “Casa Curreri”, preventivamente si chiarisce che nessuno ha dichiarato esaustive le affermazioni dell’Assessore Curreri nel corso dell’ultima Seduta Consiliare del 26/06/2019, a differenza di quanto sostiene il Sindaco nella sua risposta,

Anzi, tramite le stesse dichiarazioni, è emerso, per sua stessa ammissione,che l’Assessore è proprietario di immobile sito nella località “Porto Palo”, di cui né il Sindaco né l’Assessore al Turismo hanno fornito i chiarimenti più volte richiesti da questo Gruppo Consiliare in ordine al rispetto dei regolamenti comunali della struttura in questione dalla data del loro insediamento (11/06/2018) alla data della sollecitazione degli operatori turistici (06/04/2019), nonostante, peraltro, sia stato richiamato anche il rispetto dell’osservanza della legge sulla trasparenza che riguarda gli Amministratori.

Questo Gruppo Consiliare, ribadendo di essere perfettamente a conoscenza della verità incontrovertibile rilevata dalla lettura di atti, continua a chiedere al Sindaco di rendere la verità alla comunità menfitana che merita compiute e complete informazioni da parte del Primo cittadino, alla luce delle sue stesse affermazioni che“il Gruppo di minoranza opera utilizzando illazioni prive di fondamento e ombre ingiustificate”;

Menfi 12/07/2019

Vito Clemente, Ezio Ferraro, Sandro La Placa, Rossella Sanzone, Andrea Alcuri.

 




Scrivi un commento da Facebook

1 commento su "Imposta di soggiorno, Vito Clemente: “Non siamo per niente soddisfatti dall’amministrazione” – VIDEO"

  • Francesca pilliteri scrive

    Sarebbe giusto che il sindaco persona corretta,imparziale e puntuale informarmasse,dopo avere eseguito le dovute verifiche,la cittadinanza sulle risultanze.

Lascia un Commento