Tagli della Regione, lettera a Musumeci e Miccichè da 107 amministratori comunali siciliani

Tagli della Regione, lettera a Musumeci e Miccichè da 107 amministratori comunali siciliani

Sindaci, presidenti di consiglio, ma anche consiglieri comunali di tutta la Sicilia che hanno scritto al presidente della Regione Nello Musumeci e al presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè sulle difficoltà ad andare avanti nei piccoli comuni.

Uno sfogo di 107 amministratori che parte da Pettineo, oggi più che mai preoccupati dopo le notizie sui buchi in bilancio. Già a gennaio, gli amministratori, su impulso del presidente del consiglio comunale di Pettine, Gianfranco Gentile, avevano scritto al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli.

La lettera non ha alcun colore politico e nasce spontaneamente con il solo scopo di lanciare un monito garbato a tutti i componenti del Governo e Parlamento regionale , in maniera tale da porre in essere iniziative concrete che possano scongiurare il persistere di tale situazione che metterebbe in crisi il nostro territorio.

Era un gruppo di 70 amministratori cresciuti nel tempo.

Il 10 settembre in cento avevano fatto sentire la propria voce con il neo ministro Provenzano per “difendere” la legge Salva Borghi. Ora, la pattuglia di amministratori sta diventando un piccolo esercito deciso a far sentire la propria voce e le proprie proposte.

 

Ecco la lettera inviata a Musumeci e Miccichè
“Al giorno d’oggi – scrivono i 107 amministratori – amministrare un Comune è certamente un’impresa ardua per svariate motivazioni che rendono l’attività di un ente locale piena di ostacoli a causa della mancanza di fondi erogati agli stessi che, sia lo Stato che la Regione nel corso degli anni, hanno diminuito considerevolmente.Tutto ciò sfocia nell’assoluta incertezza nel redigere bilanci di previsione che, nella maggior parte dei casi, i Comuni sono costretti ad approvare oltre i termini consentiti dalle normative vigenti e con le relative conseguenze che genera tutto ciò poiché, gli enti inadempienti hanno possibilità di azione limitata alle sole spese obbligate, ossia per legge e per contratto.

Nei giorni scorsi – continua la lettera – abbiamo appreso che l’Ars non può approvare leggi di spesa e quindi sono state stralciate tutte le norme che prevedono l’impiego di denaro pubblico e nello specifico non riceveranno fondi: teatri, associazioni antiracket, enti e fondazioni.

La Regione Sicilia sta pagando amaramente debiti accumulati nel corso degli ultimi decenni e che adesso hanno messo in ginocchio la macchina amministrativa regionale, bloccando numerose spese.

Siamo assolutamente convinti che c’è bisogno di un’inversione di rotta e che tutto il Parlamento Regionale, mettendo da parte la propria appartenenza di partito, si faccia promotore di iniziative che possano scongiurare che la situazione finanziaria precipiti ancor di più con le relative disastrose conseguenze.

“Non abbiamo una visione pessimistica – insistono gli amministratori – ma vogliamo fare un appello a tutto il Parlamento regionale affinchè ci sia un grande senso di responsabilità nell’affrontare il momento attuale. A nostro avviso, le divisioni e le bagarre d’aula servono a poco perché, allo stato attuale, la Sicilia ha necessità di uscire fuori da questa fastidiosa problematica che ha, per il momento, congelato numerose spese importanti.

Anche se gli Enti che rappresentiamo non hanno potere decisionale in merito all’attuale vicenda riguardante il Collegato che in pratica è saltato, vogliamo invitare tutto il Governo e Parlamento Regionale ad affrontare l’attuale situazione evitando sterili polemiche e rimbalzi di responsabilità che di certo non giovano al popolo siciliano.

Chi Vi scrive, interpreta il sentimento delle migliaia di cittadini che rappresentiamo e che auspicano un’azione volta a porre in essere impulsi e progetti concreti in direzione della salvaguardia e dello sviluppo delle nostre comunità.

 

Per info: STUDIO CAMPO di Nino Campo.
 

Rimanendo fiduciosi in un Vostro cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti”.

I firmatari
Gianfranco Gentile ( Presidente del Consiglio Comunale di Pettineo)
Alberto Petta ( Presidente Consiglio Comunale Piana degli Albanesi)
Alessandro Amoroso ( Assessore Comunale Santo Stefano di Camastra)
Alvaro Riolo ( Sindaco di Acquedolci)
Andrea Grillo ( Vicesindaco di Pettineo)
Andrea Monici ( Consigliere Comunale di San Marco D’Alunzio)
Angela Marinaro ( Presidente Consiglio Comunale Motta D’Affermo)
Angelo Giglio ( Assessore Comunale di Pettineo)
Angelo Liberti (Consigliere Comunale di Pettineo)
Angelo Pino ( Presidente del Consiglio Comunale di Merì)
Angelo Tudisca ( Vicesindaco di Tusa)
Antonella D’angelo ( Presidente Consiglio Comunale Capizzi)
Antonino Interdonato ( Consigliere Comunale di Messina)
Antonino Musca ( Sindaco di Sinagra)
Antonio Lo Verde ( Presidente Comitato Tecnico Distretto Turistico Cefalù Madonie)
Carlo Ansaloni ( Consigliere Comunale di Motta D’Affermo)
Carmelo D’angelo ( Sindaco di Ravanusa)
Carmelo Miceli ( Presidente del Consiglio Comunale di Nizza di Sicilia)
Castrenze Tudisca (Consigliere Comunale di Pettineo)
Cristina Scaccia ( Consigliere Comunale di Cammarata)
Danilo Bevacqua ( Presidente Consiglio Comunale Giardini Naxos)
Danilo Lo Giudice ( Sindaco di Santa Teresa Riva)
Domenico Aliberti ( Presidente del Consiglio Comunale di Sant’Alessio Siculo)
Domenico Ruffino ( Sindaco di Pettineo)
Domenico Sammataro ( Consigliere Comunale di Tusa)
Eleonora Milazzo ( Consigliere Comunale di Marsala)
Enzo Crisà ( Sindaco di Ucria)
Ezio Ferraro ( Consigliere Comunale di Menfi)
Fabio Truglio ( Presidente Consiglio Comunale Montalbano Elicona)
Fedele Nicolosi ( Consigliere Comunale di Castel di Lucio)
Felice Germanò ( Presidente del Consiglio Comunale di Furnari)
Filippo D’Azzo ( Assessore Comunale di Lucca Sicula)
Filippo Dolce ( Sindaco di Aliminusa)
Filippo Giacobbe ( Consigliere Comunale di Nicosia)
Filippo Rizzo ( Consigliere Comunale di Limina)
Filippo Taranto ( Sindaco di Montalbano Elicona)
Filippo Togaro ( Presidente Consiglio Comunale di Reitano)
Francesca Draià ( Sindaco di Valguarnera Caropepe)
Francesca Leone ( Assessore Comunale di Ciminna)
Francesco Gambino ( Consigliere Comunale di Raffadali)
Francesco Giancola ( Presidente Consiglio Comunale di Librizzi)
Francesco Rizzo ( Consigliere Comunale di Lipari)
Gaetano Grassadonia ( Sindaco di Bolognetta)
Gaetano Scancarello ( Consigliere Comunale di Geraci)
Giovanni De Luca ( Sindaco di Fiumedinisi)
Giovanni Marino ( Presidente Consiglio Comunale San Giuseppe Jato)
Giuseppe Calì ( Consigliere Comunale di Acireale)
Giuseppe Catania ( Sindaco di Mussomeli)
Giuseppe Cuva ( Consigliere Comunale di Motta D’Affermo)
Giuseppe Di Dato ( Consigliere Comunale di Villafrati)
Giuseppe Franco ( Assessore Comunale di Castel di Lucio)
Giuseppe Lo Verde ( Sindaco di Polizzi Generosa)
Giuseppe Minutilla ( Sindaco di San Mauro Castelverde)
Giuseppe Monteleone ( Sindaco di Carini)
Giuseppe Nobile ( Sindaco di Castel di Lucio)
Giuseppe Pintaudi ( Consigliere Comunale di Sant’Angelo di Brolo)
Giuseppe Raffaele ( Consigliere Comunale di Gioiosa Marea)
Ilaria Pulejo ( Assessore Comunale di Sant’Agata di Militello)
Irene Pensillo ( Consigliere Comunale di Recalmuto)
Laura Rudilosso (Consigliere Comunale di Pettineo)
Leonardo Bascone ( Consigliere Comunale di Salemi)
Lorena Grazia Mileti ( Consigliere Comunale di Castel di Iudica)
Luca Agnello ( Consigliere Comunale di Santa Croce Camerina)
Luigi Iuppa ( Sindaco di Geraci )
Marcello Catanzaro ( Sindaco di Isnello)
Marco Failla ( Consigliere Comunale di Caltagirone)
Maria Domenica Drago ( Presidente Consiglio Comunale San Mauro Castelverde)
Maria Grazia Russo ( Consigliere Comunale di Pettineo)
Maria Miragliotta ( Presidente del Consiglio Comunale di Piraino)
Maria Rita Speciale ( Assessore Comunale di Calascibetta)
Maria Rosa Calcò ( Presidente del Consiglio Comunale di Alcara Li Fusi)
Marila Re ( Presidente Consiglio Comunale Santo Stefano di Camastra)
Mario Tosetto ( Vicesindaco di Assoro)
Marzia Pappalardo ( Consigliere Comunale di Pettineo)
Marzia Patti ( Consigliere Comunale di Trapani )
Maurizio Adamo ( Presidente Consiglio Comunale Gioiosa Marea)
Maurizio Ruggeri ( Sindaco di Piraino)
Mauro Piscitello ( Presidente del Consiglio Comunale di Castelbuono)
Paolo Barbera ( Presidente del Consiglio Comunale di Tusa)
Paolo La Lima ( Consigliere Comunale di Resuttano)
Pier Calogero D’Anna ( Sindaco di Bompietro)
Raffaele Torre ( Presidente Consiglio Comunale Mazzarrà Sant’Andrea)
Renato Di Blasi ( Sindaco di Librizzi)
Rosamaria Giordano ( Sindaco di Roccapalumba)
Rosario Di Marco (Consigliere Comunale di Pettineo)
Rosario Patti ( Presidente del Consiglio Comunale di Nissoria)
Salvatore Alleca ( Presidente Consiglio Comunale di Isnello)
Salvatore Castiglia ( Assessore di Sperlinga)
Salvatore Castrovinci ( Sindaco di Torrenova)
Salvatore Giardina ( Sindaco di Mezzojuso)
Salvatore Malluzzo ( Consigliere Comunale di Palma di Montechiaro)
Salvatore Riotta ( Sindaco di Militello Rosmarino)
Salvatore Tomarchio ( Consigliere Comunale di Aci Bonaccorsi)
Salvatore Villardita ( Sindaco di Reitano)
Salvatore Vittorio Fiore ( Sindaco di San Piero Patti)
Salvo Campione ( Consigliere Comunale di Leonforte)
Soccorso Stimolo ( Presidente del Consiglio Comunale di Castel di Lucio)
Stefano Brianni ( Assessore Comunale di Calatabiano)
Tecla Cupane ( Vicesindaco di Reitano)
Valeria Rubuano ( Presidente Consiglio Comunale di Acquedolci)
Vincenzo Amadore ( Vicesindaco di Galati Mamertino)
Vincenzo Lionetto Civa ( Sindaco di Castell’Umberto)
Vito Rizzo ( Sindaco di Balestrate)
Vittoria La Rosa ( Consigliere Comunale di Pettineo)
Sabina D’Angelo ( Presidente Consiglio Comunale di Alì)
Giuseppe Di Blasi ( Consigliere Comunale di Termini Imerese)
Pietro Quartararo ( Vicesindaco di Giuliana)




Scrivi un commento da Facebook

Lascia un Commento